Social IT

Nome per esteso: Social IT Software & Consulting srl
Paese: Italia
Website: www.socialit.it

Social IT è una PMI di innovazione che sviluppa soluzioni TIC per la gestione di servizi alla salute e di tipo sociale. La sua missione è realizzare progetti tecnologici all’avanguardia con l’obiettivo di raggiungere i massimi livelli di efficienza ed efficacia nel processo di erogazione delle cure e garantire supporto attraverso l’utilizzo di strumenti ICT, mettendo al centro gli utenti e le loro esigenze. Social IT si avvale di uno staff altamente specializzato che si impegna a studiare, sviluppare e fornire nuove soluzioni di governance ad alta tecnologia alle organizzazioni, per la salute e il benessere dei cittadini. Software integrati e altri strumenti innovativi di ICT possono semplificare e rendere più rapide le attività di business sociale, evitando sprechi ed errori, facendo risparmiare tempo e risorse, e migliorando contemporaneamente la qualità dei servizi, con implicazioni concrete per il benessere dei cittadini. Social IT ha sviluppato un’esperienza duratura nella fornitura delle soluzioni più adeguate e di migliore qualità, promuovendo l’efficienza dei sistemi socio-sanitari e migliorando la vita dei pazienti. Social IT ha anche una vasta esperienza in progetti dell’Unione Europea, principalmente nei programmi di finanziamento Erasmus + e Horizon 2020, consentendo di continuare a sviluppare competenze attraverso intense attività di ricerca e innovazione e di sviluppare strumenti ICT innovativi a sostegno delle persone fragili (ad esempio, con disabilità intellettive, colpite da autismo o anziani che soffrono di Alzheimer).

Collaboratori

Ing. Valentina Conotter
Ing. Valentina Conotter
Dr. Cristina Detassiss
Dr. Cristina Detassiss
Dr. Maddalena Sebastiani
Dr. Maddalena Sebastiani

Università della Città di Dublino

Nome per esteso: Università della Città di Dublino
Paese: Irlanda
Website: www.dcu.ie/psychology/overview

L’Università di Dublino (DCU) è l’università più innovativa d’Irlanda ed è costantemente classificata tra le migliori giovani università a livello globale. La sua missione (2017-2022) è trasformare vite e società attraverso l’istruzione, la ricerca, l’innovazione e l’impegno. La DCU abbraccia approcci innovativi all’istruzione e corsi di laurea multidisciplinari. Incoraggia inoltre gli studenti a mettere in pratica le loro abilità accademiche nell’ambiente di lavoro e attraverso programmi di coinvolgimento della comunità. La DCU è a capo di un’iniziativa globale sulle università amiche degli anziani, ed è un membro fondatore del Patto per il cambiamento demografico e un membro del partenariato europeo per l’innovazione sull’invecchiamento attivo e in buona salute. La Scuola di Psicologia della DCU possiede una fiorente comunità di ricerca, guidata da ricercatori riconosciuti a livello internazionale e finanziati esternamente con strutture e attrezzature di ricerca all’avanguardia. La scuola ha un eccellente track record nella ricerca applicata, multidisciplinare e traslazionale con un impatto nel mondo reale sul benessere individuale e sociale e sul cambiamento positivo del comportamento. Il gruppo è coinvolto in diversi progetti di ricerca (inter) nazionali nel campo del deterioramento cognitivo e della demenza, tra cui lo studio Actifcare (JPND) e il progetto National Dementia Registry, e possiede studenti ricercatori che esaminano la demenza ad esordio giovanile, la tecnologia assistiva e l’uso della realtà virtuale in relazione alla demenza. Visita il nostro sito web per maggiori informazioni.

Collaboratori

Dr. Louise Hopper
Dr. Louise Hopper
Ms. Joanne Carroll
Ms. Joanne Carroll
Mr. Kealan Forristal
Mr. Kealan Forristal

Gruppo SPES

Nome per esteso: Gruppo SPES
Paese: Italia
Website: www.gruppospes.it

Il Gruppo SPES ha più di 40 anni di esperienza nei servizi sanitari pubblici e privati ​​in Trentino, una piccola regione situata nel Nord Italia. Dal 2002 ha avuto un ruolo nella crescita organizzativa per consentire l’ottimizzazione nella gestione di tutti i servizi legati alle attività svolte nel campo dell’assistenza residenziale. I servizi residenziali del Gruppo SPES sono caratterizzati da oltre 400 lavoratori, tra personale amministrativo, medici, infermieri, ausiliari sanitari, fisioterapisti, psicologi ed educatori specializzati nell’assistenza sanitaria degli anziani e delle malattie neurodegenerative. Dal 2017 fa parte di un progetto sperimentale, denominato “Gestione comportamentale e costruttivista dei disturbi neurodegenerativi”, condotto dalla Dott.ssa Riello Marianna per l’attuazione degli aspetti ecocompatibili, la diagnosi clinica delle diverse forme di demenza e il profilo cognitivo dei pazienti, lo sviluppo di tecniche comportamentali per la gestione della demenza e la formazione degli operatori sanitari, nonché il supporto ai familiari. Il Gruppo SPES è inoltre coinvolto in diversi progetti di ricerca nazionali per la gestione dei sintomi psicologici indotti dalla pandemia COVID-19 tra gli operatori delle case di cura del Nord Italia con la collaborazione delle Università di Trento e Verona.

Collaboratori

Dr. Marianna Riello
Dr. Marianna Riello

Università Martin-Luther di Halle-Wittenberg

Nome per esteso: Università Martin-Luther di Halle-Wittenberg
Paese: Germania
Website: www.medizin.uni-halle.de/einrichtungen/institute/gesundheits-und-pflegewissenschaft

L’Università Martin-Luther di Halle-Wittenberg (MLU) offre una vasta gamma di materie accademiche nei settori delle scienze umane, delle scienze sociali, delle scienze naturali e della medicina. L’università più antica e più grande della Sassonia-Anhalt è stata creata nel 1817 quando l’Università di Wittenberg (fondata nel 1502) si è fusa con l’Università Friedrichs di Halle (fondata nel 1694). Oggi l’università conta circa 20.000 studenti e 340 professori. L’Istituto per la salute e le scienze infermieristiche fa parte della Facoltà di Medicina. Più di 40 ricercatori contribuiscono a progetti di ricerca che trattano vari argomenti che vanno dagli studi ostetrici alla ricerca sull’assistenza geriatrica. Uno degli obiettivi della ricerca è lo sviluppo e la valutazione di interventi complessi. In questo documento, sono stati sviluppati programmi di intervento per le strutture di assistenza a lungo termine che affrontano diverse caratteristiche cliniche, ad esempio la negligenza nell’applicazione di restrizioni fisiche e antipsicotici nei residenti con demenza. La ricerca sul servizio di assistenza sanitaria per la demenza si è rivelata un argomento centrale con progetti relativi all’accesso al supporto professionale per la demenza, alla transizione dal domicilio alla casa di cura, alle attività mirate e alla prevenzione degli abusi.

Collaboratori

Prof. Dr. Gabriele Meyer
Prof. Dr. Gabriele Meyer
Dr. Anja Bieber
Dr. Anja Bieber
Juliane Stubner
Juliane Stubner
Fabiola Böhm
Fabiola Böhm
Manuela Grünzig
Manuela Grünzig
Thomas Klatt
Thomas Klatt

Università di Maastricht

Nome per esteso: Università di Maastricht
Paese: Paesi Bassi
Website: www.maastrichtuniversity.nlwww.alzheimercentrumlimburg.nl

L’Università di Maastricht (UM) è l’università più internazionale dei Paesi Bassi e considerata una delle migliori recenti università del mondo. L’università si distingue per il suo modello educativo innovativo, il carattere internazionale e l’approccio multidisciplinare alla ricerca e all’istruzione. Uno dei notevoli istituti di ricerca presso la facoltà di Salute, Medicina e Scienze della vita dell’UM è la scuola di salute mentale e neuroscienze (MHeNS – Mental Health and Neurosciences). MHeNS è specializzato nella complessa interazione tra meccanismi cerebrali di base, funzione cerebrale/neurocognitiva e psicopatologia, con enfasi sulle condizioni psichiatriche, neuropsichiatriche e neurologiche prevalenti. Il Centro Alzheimer Limburg (ACL), all’interno del MHeNS, gode di una vasta ricerca e competenze pratiche nel campo della demenza, della diagnostica precoce e degli interventi psicosociali. Il gruppo ha una vasta rete nazionale e internazionale nel campo della demenza, inclusa la più grande rete europea sugli aspetti psicosociali nella demenza (Interdem). Inoltre, il gruppo è coinvolto in diversi progetti di ricerca (inter) nazionali come lo studio Actifcare (JPND), ma anche in progetti di istruzione e formazione, tra cui il progetto ERASMUS + Sidecar e la rete di formazione Marie Curie DISTINCT. Visita il sito web per una panoramica completa dei progetti.

Collaboratori

Prof. Dr. Marjolein de Vugt
Prof. Dr. Marjolein de Vugt
Dr. Fania Dassen
Dr. Fania Dassen
Dr. Niels Janssen
Dr. Niels Janssen